Valorizzare le imprese del territorio per sviluppare un sentiero di crescita profittevole

Il Convegno  “Valorizzare le imprese del territorio per sviluppare un sentiero di crescita profittevole”

si è tenuto il 10 Aprile a Montebelluna dalle ore 14:30 – Auditorium Centro Direzionale Veneto Banca | Via Feltrina Sud, 250.

E’ possibile visionare gli atti accedendo alla sezione Convegni o cliccando sul seguente link

Valorizzare le imprese del territorio per sviluppare un sentiero di crescita profittevole

 

Le prossime iniziative dell’Associazione

L’Associazione sta portando avanti lo sviluppo del rapporto Banca – Impresa. Considerando  l’attuale fase congiunturale di recessione economica e di emergenza redditività per le banche, le piccole e medie imprese rappresentano uno dei  segmenti di clientela ancora potenzialmente attrattivi, a patto di cambiare  profondamente il modello di servizio e il ruolo stesso della banca nell’ambito  di una nuova modalità di relazione banca-impresa.

A breve saranno comunicati i dettagli del prossimo intervento.

Codice Deontologico del Risk Manager

Un gruppo di lavoro congiunto tra ARIME e AIFIRM, in seguito ad un dibattito volto a meglio
identificare la professione del Risk Manager, ha predisposto il Codice Deontologico con lo scopo di fornire uno strumento per una corretta definizione dei ruoli, delle responsabilità, dei conseguenti comportamenti e dei rischi che gli addetti devono affrontare. Così facendo, si giungerà a caratterizzare il Codice come un autorevole elemento di qualificazione (non l’unico ma comunque importante) per il Risk Manager destinatario.

Alla predisposizione hanno partecipato:

Fernando Metelli (Alba Leasing)-coordinatore, Nicola Andreis (Banco Popolare), Michele Campanardi (BPER), Giulio Mignola (Intesa Sanpaolo), Paolo Palliola (CRSM), Alessio Pentola (UBI) e Ida Marzia Gamba  (ARIME), Roberto Rovere (ARIME)

Per la visualizzazione dell’elaborato accedere al seguente link —> Codice Deontologico

Liquidità e nuove regole sulle Banche: calibrazione e impatti

Liquidità e nuove regole sulle banche: calibrazione e impatti

Il Convegno ha illustrato i primi risultati di un progetto di ricerca relativo alle attività liquide detenute dalle banche, facendone l’occasione per un ampio giro d’orizzonte sulle principali novità regolamentari in via di definizione, ottenuto grazie agli interventi in materia.

Tra le nuove regole in preparazione per le banche, quelle relative ai requisiti minimi di liquidità sono tra le più significative in termini di possibili impatti (anche indesiderati) sugli intermediari e sul sistema economico. Esse si inseriscono peraltro in un quadro in rapida evoluzione, contraddistinto da cantieri normativi ambiziosi e complessi come la banking union, il rapporto Liikanen, le nuove regole sul capitale.

Al Convegno, introdotto e moderato da Andrea Resti – Università Bocconi e membro del Comitato Tecnico Scientifico di ARIME, sono intervenuti, come relatori:

- Andrea Sironi – Rettore dell’Università Bocconi e Donato Masciandaro – Direttore Paolo Baffi Centre, Università Bocconi: saluti introduttivi

- Mario Nava – Commissione Europea: Oltre la liquidità: capitale, resolution e banking union

- Giovanni Petrella – Università Cattolica del Sacro Cuore: La liquidità di titoli di Stato e corporate bond in Europa: primi risultati

- Andrea Enria – EBA: La calibrazione delle regole di liquidità per le banche europee

- Enrico Perotti – Università di Amsterdam: Una cornice macro-prudenziale a complemento della banking union

- Gianfranco Torriero – ABI: Alcune problematiche per le banche italiane

- Fabio Panetta – Banca d’Italia: Le nuove regole sulla liquidità e la politica monetaria

- Davide Alfonsi – Intesa Sanpaolo: Struttura del funding delle banche e asset encumbrance: il punto di vista di un Risk Manager

- Conclusioni: Avv. Salvatore Messina, Presidente di ARIME

“Localismo bancario e sviluppo: un rapporto in divenire”

Il Convegno organizzato per la celebrazione del centenario della Banca Capasso Antonio, ha affrontato:

- le tematiche ed il prototipo di banca locale di successo, fondato sull’attenzione ai costi, sull’integrità dei comportamenti e su un’autentica prossimità al territorio di insediamento
- rapporto banca-impresa – considerando l’attuale fase congiunturale di recessione economica e di emergenza redditività per le banche, le piccole e medie imprese rappresentano uno dei segmenti di clientela ancora potenzialmente attrattivi, a patto di cambiare profondamente il modello di servizio e il ruolo stesso della banca nell’ambito di una nuova modalità di relazione banca-impresa.

Sono intervenuti, come relatori, in seguito alla presentazione dei lavori a cura dell’Avv. Salvatore Messina – Presidente di ARIME:
- il Prof. Francesco Cesarini, Presidente del Comitato Tecnico – Scientifico di ARIME
- i Dott. Pietro Penza e Alberto Camatini, rispettivamente Partner e Senior Advisor di PricewaterhouseCoopers
- il Dott. Giuseppe Boccuzzi, Direttore della Sede di Napoli della Banca d’Italia

Dopo gli interventi è stata organizzata una tavola rotonda, moderata dal Dott. Alfonso Ruffo, Direttore de “Il Denaro”, alla quale hanno partecipato il Dott. Aurelio Fedele, Partner PwC, Responsabile Area Centro-Sud; il Dott. Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato degli Oleifici Mataluni – Olio Dante; il Dott. Gianfranco Torriero, Direttore Centrale ABI; il Dott. Marco Zigon, Presidente del Gruppo GETRA.

Convegno “Rischi, patrimonio e organizzazione nei CONFIDI”

Il Convegno ha presentato i risultati di una ricerca su dimensione, modelli operativi e organizzativi dei ConFidi, e ha approfondito alcune problematiche applicative in tema di pricing, valutazione delle garanzie, adeguatezza patrimoniale, aggregazioni, nell’ambito delle prospettive tracciate dalle modifiche nella regolamentazione.

Nel corso del Convegno sono emersi diversi spunti in relazione alla dimensione ottimale, alla patrimonializzazione e pricing delle garanzie, ai possibili scenari e soluzioni giuridiche per i ConFidi, nonchè riflessioni di Banca d’Italia su tali ambiti in considerazione della riforma della regolamentazione.

E’ possibile approfondire tali tematiche con la documentazione messa a disposizione nella sezione Convegni.

Conosci l’Associazione

 L’“Associazione Ricerche su Imprese, Intermediari, Mercati – ARIME”,- è nata nel mese di luglio 2011, con lo scopo di promuovere lo studio e l’analisi dell’attività di impresa e dei mercati, di incentivare le ricerche nel settore dei servizi bancari, finanziari e assicurativi, di approfondire le normative regolamentari e le tematiche strategiche e gestionali nei suddetti settori

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.